Indirizzo: Località Piano 6/A- 17058 Dego (SV)     Telefono: 800.71.36.40     Email: consorziocirasu@pcert.postecert.it     P.IVA: 01221980095

Autolettura

L’autolettura è la modalità di rilevazione da parte dell’Utente finale, con conseguente comunicazione al gestore del SII, della misura espressa dal totalizzatore numerico del misuratore.

L’autolettura può essere comunicata:

  • Telefonando al numero verde n° 800.713640 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 16.30, il sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00
  • Via mail a letture@ciraservizioidrico.it
  • Presso lo Sportello Clienti sito in Loc. Piano 6/A – 17058 Dego (SV)

E’ possibile utilizzare il modulo Autolettura, l’apposito tagliando allegato alle bollette o inviare almeno i seguenti dati minimi necessari:

  • Nome e cognome intestatario del contratto
  • Numero utenza
  • Data di rilevazione
  • Fotografia

Salvo cambiamenti nella periodicità della fatturazione, per comunicare l’autolettura si tenga conto di queste date ottimali:

  • 15-30 aprile
  • 15-31 agosto
  • 15-31 dicembre

Tariffazione pro capite effettiva per utenze domestiche residenti

L’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente (ARERA) con Deliberazione TICSI 665/2017/R/IDR ha emesso i nuovi criteri tariffari applicati agli utenti finali del Servizio Idrico Integrato. Per le utenze domestiche residenti è prevista una fascia di consumo agevolata (mc/anno), definita in base all’effettiva numerosità dei componenti del nucleo famigliare.

Dal 1° Gennaio 2022 il Gestore è tenuto ad utilizzare il numero effettivo di componenti del nucleo famigliare per definire la fascia di consumo agevolata.

Qualora L’Utente non comunichi il dato e/o non si disponga delle informazioni necessarie, si continuerà a considerare l’utenza domestico residente tipo composta da n. 3 componenti.

La comunicazione dell’utente ha validità fino a successiva diversa dichiarazione, o fino alla ricezione di dato ufficiale dall’Anagrafe Comunale o dall’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), con la quale richiederemo appena possibile l’accordo di consultazione quali Gestori di Pubblico Servizio.

Qualora la mancata o errata comunicazione abbia determinato l’applicazione di una tariffa inferiore, verrà richiesto il pagamento di quanto risulti dovuto, ricalcolando la bolletta per il periodo già fatturato.

Torna all'inizio dei contenuti